Ray Bradbury

Nato in Illinois il 22 agosto del 1920, si trasferisce con la famiglia in California nel 1934, e qui asseconda la passione per la scrittura, nata anche attraverso la lettura di riviste di scienze e fantascienza. Comincia così da giovanissimo la sua carriera di scrittore, pubblicando i primi racconti e romanzi: come Asimov, alla predilezione per gli argomenti fantascientifici si accompagna quella per la novella poliziesca (Morte a Venice, 1985).  

Il successo e la fama internazionale giungono prima nel 1950 con la celebre raccolta di novelle Cronache marziane e poi nel 1953 con il romanzo Fahrenheit 451, considerato il suo capolavoro e da cui verrà tratto l’omonimo film per la regia del grande regista francese François Truffaut (1966).  

Proprio al cinema, a partire dal 1956, Bradbury si dedica come sceneggiatore, lavorando anche con registi prestigiosi quali John Huston. Ma continua a scrivere racconti e romanzi: da Viaggiatore del tempo (1988) fino a Ora e per sempre(2008). 

Avrà tempo di partecipare attivamente al dibattito sulle trasformazioni in corso, nel mondo della cultura e della lettura, con l’avvento della rivoluzione informatica e digitale, dichiarando la sua polemica avversione nei confronti dei libri digitali. Ciononostante, nel 2011, l’edizione digitale del suo Fahrenheit 451 sarà tra i titoli più venduti negli Stati Uniti. 

Bradbury muore l’anno successivo, nel giugno del 2012. 
Due mesi dopo, il 22 agosto, giorno del suo compleanno, a lui viene intitolata l’area di atterraggio su Marte (Bradbury Landing) del veicolo di esplorazione di quel pianeta: le “cronache marziane” diventano una realtà.

Continua a leggere

Scrivi tu

Benvenuto!
Il blog Il folle volo è uno spazio aperto.
Inviaci segnalazioni di “Luoghi” letterari nella tua zona o di eventi che hanno a che fare con il mondo della Letteratura, oppure carica articoli o presentazione di esperienze didattiche sui temi trattati dal blog.
Compila il form sottostante e allega il tuo contributo.
Gli autori e la redazione del blog valutano tutte le immagini e i testi che vengono inviati a Il folle volo.
Se il tuo contributo verrà ritenuto idoneo, riceverai una mail che ti avviserà della pubblicazione nel nostro blog.

N.B. Queste liberatorie sono necessaria per consentirci di analizzare il tuo contributo ed, eventualmente, procedere con la pubblicazione. Spunta entrambe le caselle per procedere con l’invio del materiale.

Ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679, ti informiamo che i tuoi dati personali saranno trattati solo per eventuale ricontatto in caso di pubblicazione nel blog del materiale da te inviato.
Se hai meno di 14 anni non puoi registrarti né fornire relative autorizzazioni (D.Lgs. 10/8/2018 n. 101).
Inviando il seguente messaggio dichiaro di aver letto l’informativa privacy

Sei un docente e vuoi rimanere in contatto con noi in modo da essere informato sulle iniziative e sulle proposte di SEI per il mondo della scuola?
Vedi la nostra informativa completa cliccando qui e poi indica cosa preferisci

Sì, ho letto l’informativa e voglio rimanere in contatto con SEINo, non sono interessato

Ricorda che se cambi idea, ti puoi cancellare dal servizio in qualunque momento cliccando sull’apposito link che troverai in ogni comunicazione ricevuta.