Murakami, ultimo Nobel mancato

Intorno all’assegnazione dei premi Nobel per la Letteratura, lungo l’intero arco del ventesimo secolo si è andata infittendo la schiera dei grandi vincitori mancati. Si tratta di autori che sono stati a lungo indicati come probabili premiati, o almeno come possibili candidati. E in parecchi casi la loro candidatura è stata effettivamente vagliata dall’Accademia svedese.

L’elenco sarebbe lungo e comunque incompleto. Nel primo decennio circolò il nome di Tolstoi, mentre in seguito fece discutere l’esclusione di Proust e di Joyce, e più tardi di Orwell, dell’americano Fitzgerald e dei francesi Malraux Simenon, dell’argentino Borges, e tra le donne di Virginia Woolf, Simone de Beavoir e Marguerite Yourcenar. Tra gli italiani si parlò sul finire del secolo di Umberto Eco e del poeta Mario Luzi (ma erano stati candidati anche CroceSilonePratoliniSciasciaMoravia). E si sono cercati i motivi di quelle esclusioni: al vecchio Tolstoi avrebbero nociuto le idee anarchiche, a Borges la simpatia per un dittatore, a Moravia – come al russo Nabokov di Lolita – le concessioni all’erotismo.

Attualmente – dopo la scomparsa dello statunitense Philip Roth, altro eterno candidato – i pronostici puntano sul giapponese Murakami Haruki, che ha venduto milioni di copie in tutto il mondo con traduzioni in cinquanta lingue. Nei suoi capolavori (Norwegian woodLa ragazza dello SputnikKafka sulla spiaggiaL’assassinio del commendatore) si assiste spesso allo sviluppo parallelo di due storie che si situano in dimensioni diverse della realtà e in mondi distinti ma comunicanti. Nel contempo ci si allontana decisamente dalla tradizione nipponica, in sintonia con la sensibilità e gli stili di vita delle nuove generazioni che guardano alle cultura dell’America e dell’Europa.

E’ ancora possibile che Murakami tagli il traguardo del Nobel. La sua seconda grande passione, infatti, è quella del maratoneta (ha corso anche una supermaratona) e sa cosa significa vincere sulla distanza.

Continua a leggere

Scrivi tu

Benvenuto!
Il blog Il folle volo è uno spazio aperto.
Inviaci segnalazioni di “Luoghi” letterari nella tua zona o di eventi che hanno a che fare con il mondo della Letteratura, oppure carica articoli o presentazione di esperienze didattiche sui temi trattati dal blog.
Compila il form sottostante e allega il tuo contributo.
Gli autori e la redazione del blog valutano tutte le immagini e i testi che vengono inviati a Il folle volo.
Se il tuo contributo verrà ritenuto idoneo, riceverai una mail che ti avviserà della pubblicazione nel nostro blog.

N.B. Queste liberatorie sono necessaria per consentirci di analizzare il tuo contributo ed, eventualmente, procedere con la pubblicazione. Spunta entrambe le caselle per procedere con l’invio del materiale.

Ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679, ti informiamo che i tuoi dati personali saranno trattati solo per eventuale ricontatto in caso di pubblicazione nel blog del materiale da te inviato.
Se hai meno di 14 anni non puoi registrarti né fornire relative autorizzazioni (D.Lgs. 10/8/2018 n. 101).
Inviando il seguente messaggio dichiaro di aver letto l’informativa privacy

Sei un docente e vuoi rimanere in contatto con noi in modo da essere informato sulle iniziative e sulle proposte di SEI per il mondo della scuola?
Vedi la nostra informativa completa cliccando qui e poi indica cosa preferisci

Sì, ho letto l’informativa e voglio rimanere in contatto con SEINo, non sono interessato

Ricorda che se cambi idea, ti puoi cancellare dal servizio in qualunque momento cliccando sull’apposito link che troverai in ogni comunicazione ricevuta.