Fiorenza dentro da la cerchia antica

Francesco Saverio Altamura (1822-1897), Ecco colui che andò all’inferno e tornò, 1860-1865 circa (Pescara, Collezione privata).

Visitare Firenze con gli occhi di Dante. Quella Firenze del 1300: una città di 30 000 abitanti, fiorente di commerci e lacerata dalle faziosità politiche. Passeggiando per le sue strette vie, tra case di legno e di pietra, o lungo l’Arno, si potevano incontrare leggiadre fanciulle (tra queste, una certa Beatrice Portinari), mentre sui gradini del Duomo gruppi di giovanotti intonavano poesie e canzoni d’amore (tra questi, un certo Dante Alighieri). Per visitare, oggi, la Firenze di Dante, potremmo partire da questo itinerario in cinque tappe.

1. Piazza del Duomo
Era, ed è, il centro vitale, il “cuore” della città.
Qui sorge il Battistero di San Giovanni, quello che Dante chiama il mio bel San Giovanni nel canto XIX dell’Inferno e che poi invoca con nostalgia di esule nel canto XXV del Paradiso (vv. 8-9) come il fonte del mio battesmo. Qui, infatti, venne battezzato il Sabato Santo (26 marzo) del 1266.
Entrando nel Duomo, proprio di fronte al Battistero, si potrà ammirare il celebre affresco di Domenico di Michelino, dipinto nel 1465 in occasione del secondo centenario della nascita di Dante, che ritrae il poeta con in mano la Divina Commedìa e sullo sfondo il paesaggio della città.

2. Il Sasso di Dante
Sul lato destro del Duomo, un edificio riporta una lapide di marmo con la scritta “Sasso di Dante”.
Tra realtà e leggenda, si tramanda infatti che qui Dante sostasse a lungo, concentrato e corrucciato nelle sue riflessioni. 

3. Chiesa di Santa Margherita dei Cerchi
A qualche passo dal Duomo, si entra nella piccola e raccolta chiesa di Santa Margherita dei Cerchi, nota come la “Chiesa di Dante”. Qui il giovane poeta seguiva le cerimonie ecclesiastiche e qui incontrò l’amata Beatrice (sempre accompagnata dalla madre e dalla nutrice). Qui si dice che Beatrice abbia sposato Simone de’ Bardi e che Dante abbia sposato Gemma Donati.

4. Casa-museo di Dante
Anche se non si tratta della vera e propria casa dove visse Dante, la sua “Casa-museo” si rivela un luogo molto interessante da visitare per “calarsi” nella storia della città ai tempi di Dante e negli eventi della sua vita. 

5. Badia Fiorentina

Fiorenza dentro da la cerchia antica,
ond’ella toglie ancora e terza e nona,
si stava in pace, sobria e pudica.

È il convento monastico le cui campane battevano le ore per la città.  Dante ne ricorda il suono nei già ben noti versi:

Fonte: https://www.turismoletterario.com/dante-a-firenze-un-itinerario-essenziale/

Continua a leggere

Scrivi tu

    Benvenuto!
    Il blog Il folle volo è uno spazio aperto.
    Inviaci segnalazioni di “Luoghi” letterari nella tua zona o di eventi che hanno a che fare con il mondo della Letteratura, oppure carica articoli o presentazione di esperienze didattiche sui temi trattati dal blog.
    Compila il form sottostante e allega il tuo contributo.
    Gli autori e la redazione del blog valutano tutte le immagini e i testi che vengono inviati a Il folle volo.
    Se il tuo contributo verrà ritenuto idoneo, riceverai una mail che ti avviserà della pubblicazione nel nostro blog.

    N.B. Queste liberatorie sono necessaria per consentirci di analizzare il tuo contributo ed, eventualmente, procedere con la pubblicazione. Spunta entrambe le caselle per procedere con l’invio del materiale.

    Ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679, ti informiamo che i tuoi dati personali saranno trattati solo per eventuale ricontatto in caso di pubblicazione nel blog del materiale da te inviato.
    Se hai meno di 14 anni non puoi registrarti né fornire relative autorizzazioni (D.Lgs. 10/8/2018 n. 101).
    Inviando il seguente messaggio dichiaro di aver letto l’informativa privacy

    Sei un docente e vuoi rimanere in contatto con noi in modo da essere informato sulle iniziative e sulle proposte di SEI per il mondo della scuola?
    Vedi la nostra informativa completa cliccando qui e poi indica cosa preferisci

    Sì, ho letto l’informativa e voglio rimanere in contatto con SEINo, non sono interessato

    Ricorda che se cambi idea, ti puoi cancellare dal servizio in qualunque momento cliccando sull’apposito link che troverai in ogni comunicazione ricevuta.